Gli occhi dell uragano – La Nuova Frontiera

libro  19,00

ebook  9,99

Gli occhi dell’uragano


“Mia madre aveva sognato per me una vita di ricchezza, sì, ma quello che lei aveva sognato per me non aveva niente a che vedere con quello che ero diventata, con la persona che ero in quel momento e sarei stata da quel momento in poi. Cosa ne sapeva lei dei negrieri, dello zucchero, delle aste di schiavi? O anche solo del caldo e della pioggia dell’Avana?”

Clara Martí è poco più che una bambina quando, per sposare suo cugino Conrado Grau, lascia Barcellona alla volta di Cuba. L’isola, la perla dei Caraibi, alla metà del XIX secolo non è quel luogo incantevole di cui si favoleggia nel vecchio continente e per il quale tanti giovani hanno attraversato l’oceano, ma è anzitutto un luogo scosso da passioni devastanti come uragani e lacerato da contraddizioni violente come la luce che acceca il malecón dell’Avana. L’industria dello zucchero e la tratta degli schiavi moltiplicano le ricchezze dell’incipiente borghesia avanese che, sempre più lontana dalla madrepatria, è scossa da aneliti di indipendenza. Clara giunge in questa Cuba coloniale e schiavista, esuberante e struggente. Giovane e ingenua, si trova a dover fare i conti con un mondo dominato da uomini senza scrupoli, da negrieri pronti a sacrificare ogni cosa pur di fare fortuna.

Un’opera potente, un romanzo storico scritto con un’insolita abilità e qualità letteraria. - La Vanguardia
Condividi questo libro: